Antropophagus 2 – Recensione

Antropophagus 2 - Recensione
Antropophagus 2 - Recensione

Il cannibalismo si diventa all you can eat. La recensione di Antropophagus 2

Anthropophagus 2 è un film horror del 2022 diretto da Dario Germani, scritto da Lorenzo De Luca e prodotto da Gianni Paolucci. Nel cast troviamo Jessica Pizzi, Monica Carpanese, Giuditta Niccoli, Diletta Maria D’Ascanio, Valentina Capuano, Chiara De Cristofaro, Alessandra Pellegrino, Shaen Barletta, Lucio Massa e, nel ruolo del mostro, Alberto Buccolini.

NAQB merch

Presentato in anteprima al Nuovo Cinema Aquila di Roma lo scorso 25 marzo, il film è il seguito diretto di Antropophagus, cult splatter anni ’80 diretto da Joe D’Amato (Aristide Massaccesi) e interpretato da Margaret Mazzantini, Saverio Vallone, Serena Grandi e Tisa Farrow (la sorella di Mia).

Un gruppo di studentesse convinte dalla loro docente, decide di passare un weekend in un bunker antiatomico allo scopo di fare un’esperienza utile ad acquisire informazioni necessarie alle loro tesi di laurea. In quel labirinto di tunnel, verranno accompagnate da un personaggio piuttosto losco, un custode scorbutico che le rinchiuderà dentro questo luogo angusto lasciandole isolate e senza possibilità di comunicare con l’esterno, finché non verrà a riprenderle. Ma, al contrario di quanto pensavano le studentesse, in quel luogo buio e isolato non solo sole.

L’idea di girare il seguito di Antropophagus, nasce da Gianni Paolucci e Franco Gaudenzi, quest’ultimo già produttore del film originale e di tante altre pellicole di Joe D’Amato. Ma se nel primo il killer braccava e uccideva le sue vittime alla luce del sole, qui, per cause di forza maggiore (pandemia Covid-19), si è deciso di ambientare il film nel bunker di Soratte, un enorme rifugio antiatomico fatto da 14km di gallerie buie che doneranno un aspetto completamente diverso a questo seguito. Due temi sono fortemente collegati al film originale: il cannibalismo che se mancasse tradirebbe le promesse di un titolo tanto esplicito, e la genitorialità, una componente che troviamo nel film di D’Amato nella raccapricciante scena dove il killer estrae e divora il bambino di una donna gravida, e nel cupo retroscena che svela la nascita della sua follia.

Il passaggio della staffetta simbolicamente è rappresentato da una scena simile al primo film, dove una donna incinta viene privata del suo nascituro per nutrire un uomo, per l’appunto antropofago, e l’incipit della trama, anche se con ambientazioni differenti, rimane più o meno lo stesso, infatti invece di ignari turisti, ad essere trucidate saranno un gruppo di studentesse. E gli effetti speciali saranno indubbiamente il piatto forte di questo slasher made in Italy: amputazioni, squartamenti, decapitazioni, tutti realizzati in maniera strepitosa da David Bracci, proveniente dai set di Dario Argento. Il cannibalismo diventa così all you can eat, e vedremo il nostro villain, che nelle sembianze ricorda Tre Dita Hilliker di Wrong Turn, banchettare con budella, lingue, dita e ogni sorta di prelibatezza recuperabile da un corpo umano.

Ben lontano dall’immergere lo spettatore nell’atmosfera marcia del film di Joe D’Amato, Antropophagus 2 riesce però a disgustare e sconvolgere grazie ad una quantità mostruosa di violenza esplicitata e brutale, unendo l’eredità di Antropophagus con le inevitabili influenze del cinema torture porn più recente. L’ottima regia e la fotografia curatissima lo rendono un prodotto piacevole e più facilmente fruibile anche dalle nuove generazioni, e anche se l’interpretazione degli attori a livello espressivo e corporeo potrebbe anche funzionare, non convince molto per quanto concerne il doppiaggio, nel quale la recitazione risulta un po’ incerta.

Antropophagus 2 sfrutta saggiamente il brand di “Antropophagus”, ma rispettandone lo spirito, nei temi e nella semplicità della trama, reinterpretando il tema del cannibalismo con linguaggio moderno e personale. Aldilà di qualche piccolo difetto, la pellicola ha una qualità elevata, e se l’obbiettivo era di creare uno slasher violento e dai toni forti, possiamo considerarlo ampiamente raggiunto. Proporre un sequel di un film così noto, come fa il film di Germani, può essere fonte di ispirazione per tutto il cinema indipendente horror italiano e una delle chiavi per la rinascita del cinema di genere del nostro paese.

Titolo: Antropophagus 2
Titolo originaleAntropophagus 2
Regia: Dario Germani
Attori: Jessica Pizzi, Monica Carpanese, Giuditta Niccoli, Diletta Maria D’Ascanio, Valentina Capuano, Chiara De Cristofaro, Alessandra Pellegrino, Shaen Barletta, Lucio Massa, Alberto Buccolini
Paese: Italia
Anno: 2022
Genere: Horror, slasher, cannibal movie
Durata : 87 minuti