Fall – Recensione

Fall - Recensione
Fall - Recensione

Quando la morte ti lascia al palo. La recensione di Fall.

Fall è un film survival thriller diretto da Scott Mann con Grace Caroline Currey, Virginia Gardner, Mason Gooding, e Jeffrey Dean Morgan. Il film arriverà nelle sale cinematografiche il prossimo 27 ottobre distribuito da BIM Distribuzione.

NAQB merch

Fall è l’ultimo esempio di un cinema Survival che annovera esempi illustri come Long Weekend, Open Water e Frozen: fra ossessioni Freudiane, riprese vertiginose e attitudini social il film riuscirà a farci trattenere il fiato per la sua ore e mezza?

Esiste, a quanto pare, una torre di comunicazione dismessa alta più di 700 metri in Arizona; un Totem che svetta alto nel deserto dell’Arizona, un Kaiju silenzioso e abbandonato, dimenticato dalla stessa civiltà che l’ha costruito e declassato ad attrazione per ignari turisti di un crocevia desolato.

Due ragazze, banalmente bionda una mora l’altra, decidono di affrontare le loro paure, messe a dura prova da un lutto in comune, rischiando l’osso del collo nello scalare quella vetta, all’apparenza, inarrivabile filmando il tutto con telefonini e droni; il pegno da pagare per vivere nel presente è dare testimonianza del proprio passaggio tramite Instagram pare suggerirci il film a una lettura superficiale, ma in realtà, andando avanti nello sviluppo, ritorna quel bisogno ancestrale di superare i limiti fisici ed esistenziali tramite imprese di natura eccezionali. Oltre che un (possibile) innato richiamo verso la morte quando si è stati spettatori/partecipi di eventi traumatici o semplicemente perché la noia del vivere quotidiano può essere peggiore del miasma sprigionato dal “cuore di tenebra”.

Comunque non bisogna alambiccarsi troppo la mente durante la visione del film: il cinema è il luogo ideale per godere del senso di vertigine, delle spettacolari inquadrature, della scarsa plausibilità di alcune situazioni estreme, della svolta horror verso il finale, di alcuni twist improvvisi, dialoghi conservatori nei rapporti sentimentali padre/ figlia e uomo/donna che pare essere tornati negli anni novanta e di tutte le sghignazzate di fronte all’ennesimo atto di sfortuna perpetrato dagli sceneggiatori alle povere protagoniste Grace Caroline Currey e Virginia Gardner (che sfoggia un cosplay forse inconscio, sicuramente non casuale, di Lara Croft vecchia maniera).

Piccola appendice, contrariamente a quanto si possa pensare, le due attrici non hanno avuto controfigure e le riprese sono state effettuate realmente in condizioni estreme su una torre molto alta (no, non 700 metri), per ottenere il massimo del realismo.

Titolo: Fall
Titolo: Fall
Regia: Scott Mann
Attori: Grace Caroline Currey, Virgina Garden, Jeffrey Dean Morgan
Paese: Regno Unito – Stati Uniti
Anno: 2022
Genere: Survival, Thriller
Durata: 107 minuti