Home Folklore e leggende Giochi e rituali horror da fare in casa

Giochi e rituali horror da fare in casa

Giochi e rituali horror da fare in casa
Giochi e rituali horror da fare in casa

Giochi e rituali Horror da fare a casa in compagnia di amici o anche da soli.

Drag me to fest

In questo articoli vi spieghiamo come fare 5 giochi o rituali horror maledetti da fare in casa che qualcuno di voi potrebbe trovare paurosi. Tra i passatempi più comuni, c’è quello dei cosiddetti “giochi da tavolo” o da fare in casa, ovviamente, non siamo qui a parlare del Monopoly, di Risiko, o della battaglia navale, siete su Non Aprite Questo Blog i nostri giochi da fare in casa sono ovviamente satanici e per entrare in contatto con gli spiriti! La conditio sine qua non è credere in queste cose.

Siete pronti ad assaporare quel brivido che si prova quando si cerca di contattare gli spiriti dell’oltretomba? I giochi spaventosi da fare in casa sono divenuti un must negli ultimi tempi grazie al cosiddetto fenomeno mediatico-virale “Charlie Charlie Challenge”, un gioco horror che consistente nel rievocare uno spirito satanico messicano, che ha anche ispirato il film The Gallows.

Che ci crediate o no, questo gioco ha davvero spopolato riuscendo a permeare a tal punto la sensibilità dei giocatori da mandarli persino all’ospedale dalla paura. Eh sì, perché ciò che più mette i brividi e che rappresenta poi, proprio il cardine di questi horror passatempo, è cercare di risvegliare uno spirito, benigno o maligno che sia non ha importanza.

Alla base di tutti questi giochi c’è ovviamente la tavola Ouija, ma non stiamo qui a dilungarci sui meccanismi che tutti già conosciamo perfettamente grazie alle omonime pellicole. Proviamo a scoprire giochi horror da fare in casa più ricercati e da fare da soli o con i propri amici.

  1. Rituale dello specchio
  2. Midnight Man
  3. Il gioco dell’uomo delle risposte
  4. Il gioco del peluche

Rituale dello specchio

Posizionati di fronte ad uno specchio assicurandoti di essere immerso nel più più totale e tenendo in una mano una candela e nell’altra una pietra. Chiudi gli occhi e prova ad immagina una giovane donna che indossa indumenti di un epoca remota.
Focalizza la tua attenzione sulle braccia della donna che noterai essere ricoperte di lividi. In seguito poni lo sguardo sui suoi occhi verdi da cui stanno uscendo delle lacrime, non comuni lacrime, bensì di sangue.
La sua bocca si aprirà e sarà anch’essa piena di sangue e urlerà: “Apri gli occhi!”

Per giocare ti serve:

  • 1 pietra
  • 1 specchio
  • 1 candela

Midnight Man

È uno dei giochi più comuni e per farlo occorrono: un foglio di carta, una matita, delle candele e uno spillo. Iniziate scrivendo i nomi dei partecipanti sul foglio e bagnatelo poi con una goccia di sangue del proprietario di casa. Spegnete tutte le luci e accendete la candela, mettete il foglio davanti alla porta di casa e bussate 22 volte. Badate che la ventunesima volta coincida con la mezzanotte esatta. Poi, aprite la porta, spegnete la candela e richiudete di nuovo la porta. Facendo in questo modo avrete consentito al midnight man di entrare in casa vostra. Accendete nuovamente la candela e da questo momento in poi la vostra unica mission sarà solo di scappare da lui fino alle 3.33. I segnali per accorgervi della sua presenza saranno: lo spegnersi della candela inaspettatamente, freddo in stanza e un fischio, un sibilo nelle vostre orecchie. Tranquillo, se avrete troppa paura potrete creare un cerchio di sale intorno a voi, in questo modo, lui non potrà prendervi.

Per giocare ti serve:

  • 1 foglio di carta
  • 1 matita
  • Delle candele
  • 1 spillo

Il gioco dell’uomo delle risposte

Trae spunto da una leggenda giapponese nella quale grazie ad un rituale è possibile evocare uno spirito maligno grado di rispondere a qualsiasi tipo di domanda gli venga sottoposta. Per giocare sono necessarie circa dieci persone radunate in cerchio, ciascuna con un cellulare. Ognuno deve avere il numero di cellulare di chi è seduto alla propria sinistra; si conta fino a tre, e ognuno deve spingere il pulsante di chiamata di chi sta alla propria sinistra e rimanere in ascolto. Solo uno dei partecipanti noterà una voce dall’altro lato della chiamata. Ed è quella dell’Answer Man. Da questo momento potrete porgli qualsiasi domanda; ma ricordate che poi dopo la risposta sarà lui a chiedere e se darete la risposta sbagliata allora lui vi strapperà via un pezzo del corpo. Niente di preoccupante direi…

Per giocare ti serve:

  • 10 persone
  • 10 telefoni cellulari

Il gioco del peluche

Dal nome capirete che per giocare serve un peluche al quale darete un nome, dell’acqua salata, un ago con del filo rosso, un coltello e una vasca . Aprite il peluche, svuotatelo e riempitelo col riso e ricucitelo col filo rosso. Alle 3 di notte immergete il peluche nella vasca piena di acqua salata con entrambe le mani e dite: “Per il primo gioco, io (dite il vostro nome) starò sotto”. Pronunciate questa frase per 3 volte, poi allontanatevi e contate fino a dieci. Riavvicinatevi ed accoltellate il peluche 7 volte e dite: “Ora tocca a (nome del peluche) stare sotto!”. Lasciate il coltello e nascondetevi velocemente. Non dovete farvi trovare dal peluche fino all’alba. Nel caso voleste terminare prima il gioco dovete riempirvi la bocca di acqua salata e sputarla addosso al peluche quando lo trovate. Unica raccomandazione: assicuratevi per questioni di incolumità che non ci sia nessun altro in casa in quanto il peluche, essendo un’entità diabolica, potrebbe prendersela con chiunque altro gli capiti a tiro anche se non partecipava al gioco.

Per giocare ti serve:

  • Peluche
  • Acqua salata
  • Riso
  • 1 ago per cucire
  • Del filo rosso
  • 1 coltello
  • Una vasca

Bene, ora non vi resta che cestinare le vecchie scatole della Hasbro, buttare via le console e darvi a dei giochi più insani, come la tradizione horror insegna.