I 10 migliori film horror, thriller e disturbanti del 2023

I migliori 10 film horror e thriller del 2023. Disponibili su Netflix e Prime Video

Sei un appassionato di cinema e ami le emozioni forti? Allora sei nel posto giusto! Nel nostro articolo esclusivo, esploriamo i 10 migliori film horror, thriller e disturbanti del 2023, selezionati accuratamente per i fan del genere che cercano il cinema di qualità.

Drag me to fest

Da storie avvincenti a scenari inquietanti, anche quest’anno il cinema horror e thriller ha raggiunto livelli di eccellenza, regalandoci pellicole che forse con il tempo le future generazioni chiameranno “cult“. Scopri quali sono le “chicche” cinematografiche che hanno catturato la nostra attenzione, e preparati a vivere emozioni intense.

La classifica comprende solo i film usciti in Italia al cinema, in formato home video o su piattaforme di streaming nel 2023. In fondo all’articolo troverete la lista dei film in ordine di gradimento.

Skinamarink

Skinamarink è un film horror soprannaturale canadese del 2022 scritto e diretto da Kyle Edward Ball, qui al suo esordio alla regia. La storia riguarda due bambini che si svegliano di notte e non riescono a trovare i genitori, terrorizzati nel buio della casa si accorgeranno che porte, finestre e oggetti stanno scomparendo. Questo film sperimentale, sicuramente non facile come visione per un pubblico generalista, è una delle esperienze cinematografiche più terrorizzanti che abbia avuto negli ultimi vent’anni. Immaginatevi il raggelante finale di Blair Witch Project ma protratto per quasi un’ora. L’estetica delle inquadrature è bella e suggestiva, il sound design impeccabile e fondamentale, a voi il compito non facile di immergervi nel gioco di Ball. Consiglio la visione al buio, in cuffia (o impianto adeguato), in lingua originale e con i sottotitoli perché alcune parole potreste non capirle per via della “distorsione” della voce.

El Conde

El Conde è un film cileno del 2023 diretto da Pablo Larraín, presentato in anteprima alla 80ª Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia è arrivato in Italia dalla piattaforma Netflix. El Conde è un film importante sulla tirannia dell’uomo contro l’uomo, la dittatura e la corruzione del potere che infetta un intero popolo in modo sistemico. “Remake” singolare di Dracula racconta di un Pinochet sanguinario, ingordo e spietato. Le immagini sono meravigliose e ineguagliabili, il film è un sogno dall’estetica superlativa. Se sei cileno (e io lo sono per metà) questo film rappresenta tanto dolore, ma penso che ogni paese abbia avuto i suoi “vampiri” al potere e quindi tutti possono capire questa pellicola.

Infinity Pool

Infinity pool è un film thriller fantascientifico dalle atmosfere horror del 2022 diretto da Brandon Cronenberg (figlio di David) che vanta la presenza nel cast di Alexander Skarsgård e Mia Goth. La trama vede una coppia benestante in vacanza in un lussuoso resort che incontrano delle strane persone e con le quali avranno assurde e scioccanti esperienze. Brandon ormai non è più una sorpresa, sappiamo che è bravo, anzi bravissimo, quasi quanto suo padre. Eredita tutto lo “stile” del genitore, ma riesce ad avere un linguaggio personale e ha rappresentare come è giusto che sia, la propria epoca. Un Cronenberg 2.0 pronto a regalarci nuove visioni disturbanti della nostra società. Il film parla di clonazione e di ciò che il potere e il denaro possono permettere di comprare alle classi sociali più abbienti.

Beau ha paura

Beau ha paura è un film del 2023 scritto e diretto da Ari Aster. Il film si basa sul cortometraggio del 2011 Beau, scritto e diretto sempre da Ari Aster. Dopo aver stregato i fan dell’horror con Hereditary e Midsommar, Aster torna con un film che di horror ha poco, ma abbastanza strano e angosciate da rientrare nei gusti dei suoi sostenitori. La pellicola racconta la storia di Beau, un uomo ansioso e tormentato che fa un lungo e surreale viaggio verso casa per presenziare al funerale della madre, un’avventura da incubo piena di stranezze e situazioni terrificanti, nel quale Beau raccoglierà risposte significative sulla sua vita. Una narrazione insolita e profondamente psicologica che funziona anche grazie da una prova attoriale come sempre “monstre” di Joaquin Phoenix.

Pearl

Pearl è un film del 2022 diretto e co-sceneggiato da Ti West. Tra gli sceneggiatori anche Mia Goth, che interpreta la protagonista. Prequel del film X: A Sexy Horror Story e secondo film della trilogia X, racconta la storia di una ragazza e della sua ambizione a diventare una star del cinema. Ti west sempre più protagonista del cinema horror moderno, ridisegna il genere slasher inserendo contenuto e significato alle sue opere. In Pearl riuscirà a farci empatizzare con una ragazza profondamente disturbata dal punto di vista psicologico, che riuscirà a commuoverci ma allo stesso tempo anche a terrorizzarci. Questo come X, è tutt’altro che un semplice slasher.

Talk to me

Talk to Me è film del 2023 scritto e diretto da Danny e Michael Philippou, al loro esordio alla regia. I fratelli youtuber fanno centro portando il cinema horror mainstream di nuovo a quelle atmosfere crude e crudeli che abbiamo visto nei classici del genere anni 80’. Il teen horror torna ad essere una cosa seria, del resto anche Nightmare on Elm Street appartiene a quel sottogenere. I protagonisti sono ragazzi, ma questo non comporta che la storia debba essere per forza una cretinata. Infatti, in Talk To me viene affrontato il tema dell’elaborazione del lutto, della depressione e l’emarginazione sociale in modo intelligente e funzionale alla storia.

Il mondo dietro di te

Il mondo dietro di te è un film del 2023 scritto e diretto da Sam Esmail, famoso per aver creato la serie Mr. Robot. Netflix mette a segno un bel colpo come produttrice di film, sfornando in assoluto il miglior thriller dell’anno. Il cast di altissimo livello ed esperienza (Julia Roberts, Mahershala Ali, Ethan Hawke, Kevin Bacon) si può apprezzare solo guardando il film in lingua originale. La pellicola ben diretta gioca con le nostre convinzioni e fino all’ultimo saprà ingannarci e portarci a conclusioni errate, anche con l’utilizzo di suggestive scene catastrofiche che sembrano citare le piaghe bibliche dell’apocalisse. Con grande acume verranno trattati anche i temi dell’appartenenza e della dipendenza dalla tecnologia.

Inexorable

Inexorable è un film thriller del 2021 di Fabrice Du Welz arrivato purtroppo solo nel 2023 con Midnight Factory su Prime e in home video, il regista che già ci ha regalato perle come Adorazione, The Lonely Hearts Killers e Calvaire, non perde smalto nel suo percorso, anzi questo film sembra più sofisticato ed elegante dei suoi predecessori, ma sempre con un abbondante quantità di violenza fisica e psicologica. Gloria, interpretata dalla bravissima Alba Gaïa Bellugi, è una ragazza misteriosa e sensuale, una lolita rabbiosa e inquietante, che seduce Marcel per amarlo, ma anche per distruggerlo. L’amore per Du Welz è un violento centrifugato di follia, odio, vendetta, sensualità e autodistruzione

Speak no evil

Speak No Evil è un film thriller horror psicologico danese del 2022), titolo originale “Gæsterne” (che significa ‘Gli Ospiti’), diretto da Christian Tafdrup e scritto dal regista insieme al fratello Mads Tafdrup. Tramite una famiglia scopriamo quanto possono essere pericolose le convenzioni sociali, e l’inettitudine di fronte al pericolo. Del tutto anticonvenzionale cinematograficamente si propone ad un pubblico che lo capisce e lo ama o “non lo capisce” lo disprezza. Bello, asciutto e ben recitato Speak no evil racconta l’irrazionale plausibile e disturbante, terrorizza perché porta l’orrore nel quotidiano.

Sick of Myself

Sick of Myself è un film del 2022 scritto, diretto e montato da Kristoffer Borgli (Dream Scenario) che rientra nella categoria dei film disturbanti. La trama racconta il rapporto di una coppia dove lui, artista egocentrico e narcisista, prevarica socialmente la compagna. Lei soffocata dal compagno ma non meno narcisista di lui, diventa una bugiarda cronica e inizia a prendere un farmaco che le procura delle lesioni irreversibili per attirare verso di se le attenzioni. Per quanto il tema della pellicola sia triste e angosciante, Borgli ha uno humor nero straripante, si ride, ma amaramente. Pellicole come queste sono una manna dal cielo per chi ama usare il cinema anche come momento di riflessione sui nostri comportamenti sociale e individuali. Un cinema che non è strano accostare a pellicole come Forza Maggiore e Triangle of Sadness del collega svedese Ruben Östlund.

Classifica in ordine di gradimento:

  1. Skinamarink
  2. Infinity Pool
  3. El Conde
  4. Beau ha paura
  5. Pearl
  6. Talk To Me
  7. Speak no evil
  8. Inexorable
  9. Il mondo dietro di te
  10. Sick of my self