Malediction – La maledizione di Arthur – Recensione

Un ritorno all’infanzia spaventoso. La recensione di Malediction – La maledizione di Arthur (senza spoiler).

Malediction – La maledizione di Arthur è un film del 2022 diretto da Barthélémy Grossmann, scritto e prodotto da Luc Besson, lo stesso autore della saga di Arthur e il popolo dei Minimei. Nel cast troviamo Mathieu Berger, Thalia Besson, Yann Mendy, Jade Pedri, Marceau Ebersolt, Vadim Agid e Lola Andreoni. La pellicola è distribuita in Italia da Midnight Factory ed è uscita in homevideo in edizione limitata DVD e Blu-Ray con Booklet ed è disponibile sul canale Midnight Factory di Prime Video.

NAQB merch

Alex (Matheu Berger) è un adolescente che sta per compiere diciotto anni e, da sempre, grande fan della saga Arthur e il popolo dei Minimei. I suoi amici d’infanzia, con cui Alex trascorreva pomeriggi a guardare puntate della saga, decidono di fargli una sorpresa per il compleanno, portandolo proprio nella casa in cui era stato girato Arthur e il popolo dei Minimei. Ciò che Arthur e i suoi ignari compagni non sanno, è che una semplice attrazione per appassionati può trasformarsi in una vera e propria trappola mortale.

Malediction – La maledizione di Arthur, è un horror dallo schema molto classico, in cui un gruppo di ragazzi dovrà affrontare una situazione che si prefigura come inizialmente idilliaca e che, in realtà, sfocerà in un bagno di sangue. Certamente il punto forte di questa pellicola non è l’originalità nello svolgimento della trama, quanto piuttosto un richiamo nostalgico agli horror anni ’80 dello stesso filone.Il gruppo di amici di Arthur, cresciuto insieme, quindi in un percorso che va dall’infanzia all’adolescenza, può ricordare molto i Perdenti protagonisti di IT: entrambi i gruppi condividono un percorso di crescita e il fronteggiare insieme un pericolo mortale, salvo poi discostarsi negli intenti e nell’epilogo finale. Gli attori, anche qui molto giovani, sembrano cuciti perfettamente nei loro rispettivi ruoli, rendendo credibili la loro affinità e sintonia come gruppo.

Il film, peccando di lentezza nella sua prima parte, tuttavia entra intensamente nel vivo nella seconda, andando a creare un brusco climax ascendente di tensione e violenza, senza che sia mediato da una parte introduttiva. Si può dire quindi che Malediction – La maledizione di Arthur si spacchi nettamente in due: la parte finale, in cui assistiamo al vero e proprio nucleo horror della pellicola, regala allo spettatore dei colpi di scena, giacché ciò che poteva sembrare il più scontato finale, si rivela invece un espediente narrativo degno di nota.

Titolo: Malediction – La maledizione di Arthur
Regia: Barthélemy Grossmann
Attori: Mathieu Berger, Thalia Besson, Lola Andreoni, Mikaël Halimi, Yann Mendy, Jade Pedri, Vadim Agid, Marceau Ebersolt.
Paese: Francia
Anno: 2022
Genere: Horror
Durata: 87 minuti