Nope – Recensione

Nope - Recensione
Nope - Recensione

Quando l’horror incontra la fantascienza. La recensione di Nope. (contiene spoiler)

Nope è un film del 2022 scritto e diretto da Jordan Peele e con Daniel Kaluuya, Keke Palmer, Steven Yeun e Michael Wincott. Il regista è famoso per aver diretto gli horror Scappa – Get Out (2017) e Us – Noi (2019): si tratta quindi della terza pellicola di Jordan Peele e il primo film horror in assoluto ad essere stato girato con videocamere in IMAX. Il film è uscito in homevideo in DVD, Blu-ray, anche in edizione 4K UltraHD con un discreto comparto di extra che comprende Ombre: la realizzazione di Nope, Chiamalo Jean Jacket, Il fantino misterioso di Muybridge, scene eliminate e papare.

NAQB merch

Otis “OJ” (Daniel Kaluuya) assiste alla morte accidentale del padre (Keith David) colpito da un oggetto caduto dall’alto (da un velivolo non identificato) ad altissima velocità. Anni dopo lo troviamo insieme alla sorella, Emerald “Em” (Keke Palmer) a gestire l’azienda di famiglia, ossia un ranch in cui vengono allevati e addestrati cavalli per produzioni cinematografiche. Quando, una notte, il ranch viene colpito da un blackout, i cavalli diventano irrequieti per via di una presenza non identificata. Sarà la stessa che anni orsono aveva causato la morte del padre? I due fratelli da qui si imbarcheranno in un’indagine che porterà alla luce risvolti sovrannaturali.

Il punto di forza di Nope è sicuramente la parte visiva ed estetica del film in sé, piuttosto che la trama. È una storia che amerà chi crede nella possibilità che lassù, in qualche parte remota dell’universo, esistano altre forme di vita oltre a noi del pianeta Terra. E che forme di vita in questo caso! Si tratta, infatti, di un vero e proprio predatore “territoriale”, come ci viene suggerito dal protagonista OJ, che ne fa un paragone coi cavalli del suo ranch.



La forma di vita aliena che attacca i protagonisti di Nope, infatti, sembra proprio voler difendere un territorio che ha designato come proprio, nascondendosi in una nuvoletta che non cambia mai posizione, rimanendo sempre fissa sulla dimora della famiglia Haywood, come un cupo presagio. Sicuramente in Nope è presente il primo tentativo nella storia del cinema di fantascienza di tentare di “addestrare” una creatura aliena, proiettando su di essa le medesime tecniche applicate ai cavalli. La domanda è: sarà un tentativo riuscito o un misero fallimento?

Nope è un film che porta anche alla luce una tematica scottante e mai come ora attuale: ossia il tentativo di trasformare qualunque fenomeno anche lontanamente sensazionale in business, ripreso e venduto come una qualunque altra merce. Solo che, in questo caso, tentare di riprendere la creatura potrebbe costare ai protagonisti ben più che qualche batteria della videocamera.

In conclusione, Nope è un lungometraggio che sicuramente stupisce per la resa visiva, unica grazie alle videocamere IMAX con cui è stato girato, vi darà le vertigini e vi farà totalmente immergere nelle campagne così aperte eppure così claustrofobiche in cui si situa il ranch teatro degli eventi.

Titolo: Nope
Regia: Jordan Peele
Attori: Daniel Kaluuya, Keke Palmer, Steven Yeun, Michael Wincott.
Paese: Stati Uniti
Anno: 2022
Genere: Horror, Sci-fi
Durata: 130 minuti