Poultrygeist: Night of the Chicken Dead – Recensione

Il croccante pollo-zombie movie di Lloyd Kaufmann. La recensione di Poultrygeist: Night of the Chicken Dead

Poultrygeist: Night of the Chicken Dead è un film horror trash del 2006 diretto da Lloyd Kaufmann, che nasce come una parodia di Poltergeist – Demoniache presenze di Tobe Hooper e di La notte dei morti viventi di George A. Romero. Nel cast di questo cult della Troma troviamo lo stesso LLoyd Kaufman, Jason Yachanin (V/H/S), Allyson Sereboff, Robin Watkins, Rose Ghavami e il mitico Ron Jeremy. A portarcelo in home video è la Digitmovies che oltre alla versione classica in DVD e blu-ray, offre anche la possibilità di acquistare la Limited Edition in Blu-ray + dvd.

Drag me to fest

Arbie è un nerd che decide di tornare nel luogo in cui è sbocciato il suo primo amore adolescenziale, un antico cimitero indiano appartenuto alla singolare tribù degli Ancient Tromahawk Tribe Indian Burial Ground. Con grande stupore scoprirà che, dopo tutti questi anni, sopra al cimitero è stato costruito un fast-food, l’American Chicken Bunker per l’appunto. Inoltre Wendy, l’ex fidanzata di cui era tanto innamorato, ora non è più la timida ragazza che ricordava, ma un’agguerrita attivista lesbica in lotta contro le multinazionali americane. Dopo essersi fatto assumere dal fast food e aver conosciuto i suoi strampalati e multietnici colleghi, sarà costretto a fronteggiare un’invasione di polli-zombie pronti a divorare lui e tutte le persone all’interno del locale.

Se c’è un film della Troma che è riuscito a spiccare fra molti e a raggiungere i livelli di sfrontatezza di Toxic Avenger e Tromeo & Juliet è proprio Poultrygeist. E se non si può più parlare di avanguardia, in quanto il “trash” è diventato ormai da anni un genere consolidato e imitato in tutto il mondo, Kaufman punta di più sul contenuto, diventando più provocatorio, pungente e politicizzato, proponendo una serie di siparietti intrisi di neo-razzismo e politicamente scorretto per mettere l’accento sull’impoverimento culturale degli USA, causato da una politica capitalista e consumistica votata al Dio denaro. Il film deride duramente anche i movimenti antagonisti modaioli, che qui mostra facilmente corruttibili con delle semplici cosce di pollo fritto. Kaufman riesce a cogliere lo spirito romeriano dell’apocalisse, rappresentando l’orda di morti (in questo caso polli viventi) come un rigurgito della società che divora sé stessa.

Il film si prende i suoi tempi, e con una serie di sketch in stile musical, ironizza sugli argomenti sopracitati, non perdendo l’occasione di esporre attraenti ragazze e abbondanti quantità di seni al vento. Tutto questo porterà gli amanti dello splatter ad una lunga e forse snervante attesa, ma credetemi: ne varrà la pena. Quando la terrificante notte dei polli viventi inizierà, vi ritroverete di fronte ad uno dei più esaltanti e divertenti horror-splatter demenziali dai tempi di Splatters di Peter Jackson. Ogni sorta di sbudellamento e squartamento possiate immaginare sarà messo in atto con effetti speciali strepitosi, a volte molto realistici, altre volte volutamente cheap e pensati con finalità umoristiche.

Non mancheranno le citazioni del mondo Troma, con Arbie che indossa il tutù del Vendicatore tossico o la famosa sequenza in cui un’auto si ribalta e prende fuoco, che è la medesima inserita in molti altri film Troma come : Tromeo and Juliet, Sgt. Kabukiman N.Y.P.D, Citizen Toxie: The Toxic Avenger IV e Terror Firmer. Ma ci saranno riferimenti anche al cinema “serio”, come il monologo di Denny che cita la scena de Lo squalo di Steven Spielberg dove Robert Shaw, nei panni di Quint, racconta la tragedia di Indianapoli.

Poultrygeist è un cult assoluto del cinema horror trash, dissacrante come pochi e spaventosamente divertente. Imprescindibile per gli amanti dello splatter-gore e del mondo Troma. L’edizione Digitmovies gli rendere particolarmente onore, aggiungendo un disco bonus per gli extra pieno zeppo di contenuti eccezionali come “Poultry in motion” 1 ora e 20 di documentario, scene tagliate, dietro le quinte e molto altro ancora. Essendo anche capostipite di un genere come quello dei polli-zombie, diventa un obbligo morale per ogni collezionista di horror possederlo in formato fisico.

Titolo: Poultrygeist: Night of the Chicken Dead
Titolo originale: Poultrygeist: Night of the Chicken Dead
Regia: Lloyd Kaufmann
Attori: Jason Yachanin, Kate Graham, Allyson Sereboff
Paese: USA
Anno: 2006
Genere: Horror, trash, splatter
Durata : 103 minuti