Una notte violenta e silenziosa – Recensione

Tommy Wirkola e David Harbour regalano il film di Natale, tutto azione e humor nero. La recensione di Una notte violenta e silenziosa

Una notte violenta e silenziosa (Violent Night) un film action-comedy natalizio diretto da Tommy Wirkola (Dead Snow, Seven Sisters) e scritto da Pat Casey e Josh Miller con David Harbour, John Leguizamo, Alex Hassell, Alexis Louder, e Beverly D’Angelo. Distribuito al cinema da Universal Pictures, racconta le vicende di un Babbo Natale disilluso che arriva per salvare una famiglia in pericolo, ma anche… il Natale!

Babbo Natale (un maestoso David Harbour) è ormai un vecchio stanco dei capricci dei bambini moderni, dedito all’alcool per affogare il tedio di un compito da svolgere per routine e deciso a chiudere la sua, ormai fuori moda, carriera nel suo ultimo e inutile dei Natali. Una famiglia di ricchi strampalati, con a capo una sboccata imprenditrice d’affari intrisa del cliché della lady di ferro, e senza scrupoli è il contrappasso che deve sopportare la piccola Trudy, bimba appassionata di Mamma ho perso l’aereo (Film che non verrà citato a caso) e con un sogno nel cuore: che Babbo Natale faccia tornare insieme i suoi genitori freschi di separazione.

Drag me to fest

Questo quadretto ben poco idilliaco (fra figli opportunisti, palestrati e fessi compagni di letto, arrampicate sociali aggrappati alle sottane della madre riccastra) viene sconvolto dall’arrivo di una task force di criminali (altrettanto strampalati e privi di scrupoli), capitanata da un feroce e sardonico John Leguizamo propenso a ricreare il suo personale “Natale Rosso Sangue” con l’emoglobina dei malcapitati della lussuosa magione. Chi potrà mai accorrere al richiamo d’aiuto della piccola Trudy? In realtà nessuno, perché Babbo Natale si trova lì unicamente per lavoro, ma sapete come vanno queste cose, tu vuoi spiegare le tue ragioni e se ti puntano un fucile in faccia, l’unica soluzione è… Ehi, andate a guardare il film!

Una notte violenta e silenziosa è un film parecchio divertente, abbastanza scorretto, ben coreografato nelle scene d’azione (sì Fratelli Russo, sto guardando voi e i vostri pastrocchi con la gente in calzamaglia), recitato con la giusta verve e una regia, ormai Tommy Wirkola è quasi una garanzia per chi segue la sua filmografia, che non punta al leziosissimo in nessuna occasione e una sceneggiatura sicuramente non originale (alcune soluzioni narrative fanno molto cinema anni 90’ a cui palesemente si ispira), ma vedrete tanto di quel sangue che vi chiederete perché ormai al cinema sembrava un lontano ricordo (ah sì, perché è vietato ai minori di 14 anni, eccolo il compromesso).

Soffermiamoci leggermente sul divieto ai minori: in realtà è in tutto e per tutto un film per ragazzi (quasi un tributo a Joe Dante, verrebbe da dire). Li invitiamo quindi a non snobbare questo prodotto con il quale rischieranno di divertirsi come dei matti, un film irriverente ma dal messaggio intriso di melassa, tipico del film natalizio per eccellenza.

Quindi fatevi un favore, andate al cinema, esaltatevi quanto basta, rimanete a bocca aperta (come accaduto al sottoscritto) durante alcune sequenze e godetevi un (più che ottimo) film. Ricordate a chi avrà il coraggio di lamentarsene, che Babbo Natale sarà sempre pronto ad aggiornare la lista dei cattivi, prendere le vostre lamentele e ficcarvele su per il… camino!

Titolo: Una notte violenta e silenziosa
Titolo originaleViolent Night
Regia: Tommy Wirkola
Attori: David Harbour, John Leguizamo, Alex Hassel, Alexis Louder, Beverly D’Angelo, Cam Gigadent
Paese: USA
Anno: 2022
Genere: thriller, action, black comedy
Durata: 112 minuti
Distribuzione: Universal Pictures